lunedì, ottobre 15, 2007

la farsa di ieri, come quella di ieri l'altro.

Siccome delle finte primarie tutti hanno già parlato, mi si noterà di più se non entro troppo nel merito – cosa che ho fatto in sede privata, ma che non ho voglia di rifare ora.

Epperò una cosuccia piccola piccola la devo pur dire. Questi si cagavano sotto, alla vigilia del voto, perché insomma il clima in Italia negli ultimi tempi non è dei più favorevoli alla politica, figuriamoci ad una “mobilitazione democratica dal basso” – le virgolette, va da sé, non servono per citare, semmai per mettere in dubbio. Stavano, come si dice dalle mie parti, schisci i dirigenti dei Ds e della Margherita, per non parlare dei candidati, nel prevedere quanti cittadini sarebbero andati a votare. Prima hanno detto un milione, poi forse due, sta di fatto che il gioco della sottostima anche questa volta ha prodotto il suo risultato: adesso fanno passare come un successo senza eguali i più di 3 milioni di cittadini che ieri non avevano di meglio da fare che papparsi il menù fisso del Partito Democratico spacciato per il miglior menù alla carta. Di più, è subito partito il paragone tra allora e quell’altra farsa, di due anni fa. E hanno detto che questa volta è stata ancora migliore rispetto al 2005. Pura controinformazione, anche non volendo essere polemici né sempre e comunque in controtendenza. Il fatto, semplice semplice, è che non è cambiato assolutamente nulla, né nel merito, né nel metodo, né tantomeno nel numero di votanti: gli stessi nababbi di allora sono quelli di ieri. Se nel 2005 erano state più di 4 milioni le persone votanti per le primarie dell’Unione, e ieri erano poco di più di 3 milioni per le primarie del PD, vuol dire che c’è un milione di persone “di scarto”. Che si presume siano elettori del centrosinistra che però non si sentivano rappresentati dai Ds e dalla Margherita ieri come oggi dal Pd. E mica per niente. È che c’è gente che ha probabilmente – anzi, sicuramente, perché al governo qualcuno ce li avrà pur mandati – votato per i partiti dell’Unione fuori dal Partito Democratico. Ieri come ieri l’altro. Anche – da assioma – per quanto riguarda i voti fasulli.

1 Commenti:

Anonymous La Tv della Libertà ha detto...

Gentile autore,

ti comunichiamo che il tuo post, ritenuto particolarmente valido dalla nostra redazione, è segnalato nella homepage della Tv della Libertà, all'interno della sezione dedicata alla blogosfera.

Il fine è quello di segnalare ai nostri lettori i contenuti più validi rintracciati nella blogosfera, soprattutto sugli argomenti che saranno oggetto delle nostre inchieste.

Nel caso tu fossi contrario a questa iniziativa, ti preghiamo di segnalarcelo via e-mail a questo indirizzo chiedendo la rimozione del tuo post. Provvederemo immediatamente.


Distinti saluti,

La Redazione-web della Tv della Libertà.
web@latvdellaliberta.it

12:32 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page